Il tappeto erboso in autunno

Prato autunnale

Il tappeto erboso in autunno

L’autunno, per i tappeti erbosi costituiti da essenze microterme, è un periodo dell’anno in cui vi sono ancora condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo vegetativo. Si è ancora in tempo infatti per eseguire interventi di coltivazione e trasemine per recuperare eventuali diradamenti provocati dallo stress estivo.

La letteratura scientifica indica anche questo periodo stagionale come adatto per l’esecuzione di interventi di nutrizione, al fine di mantenere alta la densità del tappeto erboso, riducendo così eventuali germinazioni di erbe infestanti. Un altro aspetto è il volere andare incontro al periodo invernale con una buona fittezza, questa condizione è interessante per riuscire ad avere anche nei prossimi mesi invernali dove il prato rallenterà la crescita, un tappeto erboso esteticamente appagante.
Lo sfalcio è un’altra operazione da mantenere costante in questo periodo per stimolare lo sviluppo di nuovi culmi favorendo quindi l’aumento della densità del prato.
Durante questo periodo, se persistono condizioni piovose e di umidità nel terreno, i lombrichi con le secrezioni della loro attività metabolica possono in alcuni casi essere fastidiosi a causa del rilascio sopra il prato di piccoli cumuli di terreno; nei casi in cui il loro numero possa essere compromettente per l’estetica generale del prato, si possono mettere in atto alcune semplici azioni per evitare di disturbare l’estetica del prato:

  1. Evitare di calpestare il prato quando è troppo umido
  2. Attendere una giornata di sole per eseguire lo sfalcio e prima di eseguirlo passare con una scopa nelle aree dove i lombrichi hanno rilasciato i cumuli di terreno così da disperderli
  3. Eseguire in primavera ed inizio autunno dei top dressing con sabbia silicea, non gradita per lo stomaco dei lombrichi oltre che a creare in superficie uno strato che tende ad essere più asciutto del terreno normale
  4. Nei casi dove i lombrichi sono un problema si possono usare dei repellenti naturali che possono essere un efficace rimedio per controllarne in modo parziale la loro presenza; non dimentichiamoci che i lombrichi svolgono una importante azione per la fertilità del suolo e la loro presenza è auspicabile.

Condividi questo post